Infiltrazioni

Con infiltrazione si intende quella pratica terapeutica che consiste nell’iniezione di sostanze che agiscono localmente, per esempio anestetici locali a scopo antalgico, cortisonici per gli stati infiammatori acuti o altre sostanze fisiologiche per stimolare la crescita dei tessuti.

Le infiltrazioni più diffuse in dermatologia sono quelle biorivitalizzanti e a base di filler.

Infiltrazioni biorivitalizzanti per contrastare i segni dell’invecchiamento

Le infiltrazioni a base di acido ialuronico per biorivitalizzare i tessuti sono una delle tecniche più utilizzate dalla medicina estetica. Con il passare degli anni la pelle perde elasticità, compattezza e morbidezza, a causa del processo naturale di disidratazione degli strati superficiali dell’epidermide.

La medicina estetica offre un aiuto più risolutivo rispetto all’applicazione di normali creme idratanti e antirughe, che non riescono a penetrare in profondità negli strati dell’epidermide per agire efficacemente.

Le infiltrazioni di acido ialuronico riattivano il metabolismo del derma, il normale processo di crescita e ricambio cellulare della pelle. Al tempo stesso reidratano nel profondo e rinforzano i volumi, contrastando l’azione citotossica dei radicali liberi sui fibroblasti e sul tessuto connettivale. L’acido ialuronico è anallergico e viene perfettamente riassorbito dalla cute.

Un ciclo di trattamenti biorivitalizzanti dà risultati a medio-lungo termine e inizia ad essere visibile dopo le prime applicazioni. La sua efficacia dipende dal grado di invecchiamento della pelle e dalla reattività di ogni paziente.

Inoltre una sola seduta non è sufficiente. Il dermatologo, dopo una visita iniziale, imposterà un ciclo di intervento con una fase inziale più intensa e una di mantenimento, che solitamente prevede 1-2 iniezioni semestrali.

Come funzionano e quali risultati danno le infiltrazioni biorivitalizzanti

Le infiltrazioni si svolgono ambulatoriamente e consistono in piccole iniezioni con aghi sottilissimi o con una cannula a livello di derma superficiale, in aree ristrette nelle zone da trattare. Non sono precedute da anestesia locale poiché la sensazione di dolore è minima o assente e non lasciano tracce visibili. Talvolta è possibile riscontrare lievi arrossamenti di breve durata.

Per potenziarne l’effetto, di solito prima del trattamento si prepara la cute con un peeling.

Le aree che rispondono meglio alla biorivitalizzazione sono il viso, il collo (la cosiddetta collana di Venere), il decolleté, il dorso delle mani e anche le braccia.

Il trattamento dona un miglioramento del tono della pelle, che si presenterà più luminosa e compatta, senza avere alterazioni dei lineamenti del volto o aumenti volumetrici. È adatto sia alle pelli giovani (intorno ai 30 anni), per rallentare il fisiologico invecchiamento, sia alle pelli precocemente invecchiate a causa dell’esposizione al sole, alle lampade UV e quei tessuti cutanei fragili e poco elastici.

La biorivitalizzazione offre beneficio anche in caso di varie patologie dermatologiche, come edemi postoperatori, acne, cellulite, smagliature, tendenza alla lassità dei tessuti.

Esistono diversi tipi di biorivitalizzanti, che sono sempre somministrati in base a una terapia personalizzata:

  • Monosostanza, che utilizzano un solo principio attivo, solitamente l’acido ialuronico
  • Combinati: più sostanze, per massimizzare l’effetto

In generale tutti i biorivitalizzanti hanno proprietà di:

  • Stimolare la produzione di collagene
  • Nutrire e idratare la pelle;
  • Proteggere l’epidermide dalle sostanze ossidanti
  • Lenire i segni del tempo

Cosa sono le infiltrazioni con filler

Le infiltrazioni che utilizzano i filler hanno un effetto volumetrico. I filler, dall’inglese to fill (riempire), riempiono le rughe circoscritte del viso, come i solchi naso-labiali e naso-genieni e le rughe perioculari. Danno ottimi risultati anche con depressioni, cicatrici, pieghe naturali della pelle o per aumentare il volume delle labbra, degli zigomi e del mento.

Esistono diversi tipi di filler, di origine naturale o sintetica, permanenti o riassorbibili, specifici per ciascun inestetismo da trattare.

Molti filler sono a base di acido ialuronico addizionato a sostanze permanenti. I filler vengono iniettati con aghi sottilissimi negli strati del derma sottostanti alle rughe da trattare. Si tratta di una procedura ambulatoriale e non dolorosa.

Esistono due categorie di filler:

  • Filler biologici: a base di molecole naturali (collagene bovino, collagene autologo, acido ialuronico), vengono totalmente riassorbiti dalla cute dopo un certo periodo di tempo. In genere hanno una durata media di 6 mesi, anche se ci sono variabili individuali che li influenzano: l’esposizione solare, il fumo, l’assunzione abituale di alcolici
  • Filler sintetici: parzialmente o totalmente sintetici, rimangono nella pelle in modo permanente o si riassorbono con tempi molto lunghi. Sono specifici per iniezioni nel derma superficiale, per riempire le rughe lievi, o nel derma profondo, per correggere rughe marcate, depressioni e inestetismi più accentuati

Il dermatologo effettuerà un’indagine anamnestica completa e il check up cutaneo e approfondirà i fattori genetici e comportamentali che possono rendere la tua pelle più o meno soggetta a invecchiamento precoce. Su queste basi ti proporrà una serie di sedute con il filler ideale, per garantirti:

  • Il miglior risultato e la maggior correzione possibile dell’inestetismo
  • Un effetto correttivo duraturo, commisurato al tipo di filler utilizzato in base alla problematica da trattare
  • Un trattamento sicuro, senza effetti collaterali o allergie, utilizzando solo sostanze testate e con effetti analizzati su vasti campioni di pazienti

In base alla sua valutazione clinica potrà applicare i filler utilizzando varie tecniche iniettive:

  • Rimage per correggere i volumi del volto: le rughe profonde, gli zigomi, il mento, le depressioni ai lati del naso e agli angoli della bocca
  • Paris-lip per correggere e ricostruire il contorno delle labbra aggiungendo volume e distendendo le microrughe periorali
  • Cross-linked iniezioni lineari di acido ialuronico sulle guance per biorivitalizzare e migliorare la tonicità
  • Overlap agisce sulle rughe del collo, fronte, labbra e occhi. E per migliorare l’elasticità del dorso delle mani, dei piedi, delle ginocchia.

Scrivimi

Dr. Giuseppe Hautmann

Dott. Giuseppe Hautmann, dermatologo e venereologo, psichiatra e psicoterapeuta. Svolgo l’attività libero professionale a Firenze. Specializzato in malattie cutanee psicosomatiche, dermatoscopia, prevenzione oncologica e medicina estetica, uso le mie competenze al servizio del benessere psicofisico delle persone.

Lo studio

Via Luigi Alamanni 21
50123 Firenze

Orario

Dal lunedì al venerdì
8.30-12.00 / 13.00-18.00